Non ti riconosco più! Genitori tra ricatti e desideri

Meditazione per la festa della Sacra famiglia (anno B) 31 dicembre 2017   La Lumachella de la Vanagloria, ch’era strisciata sopra un obbelisco, guardò la bava e disse: – Già capisco che lascerò un’impronta ne la Storia. Trilussa Ciascuno di noi avverte l’esigenza più o meno forte di lasciare un segno nella storia. Vorremmo che…

Continua a leggere

Contemplare il Natale

Fragile germoglio   Le parole cadono silenziose una dopo l’altra senza interruzione, senza scomporsi nell’inutile finzione di speranze vane, ma preziose.   Le cose, i giorni e i cuori, tutto avvolge la tenebra padrona. Le paure giunte le fan corona E neppur l’angoscia se ne tiene fuori.   Dove non vedo, il cuore sente, fragile…

Continua a leggere

Futuro presente. Le promesse che mandano avanti la vita

Meditazione per la IV domenica di Avvento 24 dicembre 2017   Osserva, uomo, che cosa è diventato per te Dio: sappi accogliere l’insegnamento di tanta umiltà, anche in un maestro che ancora non parla. Sant’Agostino   La parola ‘promettere’ vuol dire mandare avanti. E la promessa è il modo in cui mandiamo avanti la nostra…

Continua a leggere

La solitudine del punto interrogativo. Sopravvivi se non (ti) fai domande (?)

Meditazione per la III domenica di Avvento anno B 17 dicembre 2017   C’era una volta un punto interrogativo, un grande curiosone con un solo ricciolone, che faceva domande a tutte le persone, e se la risposta non era quella giusta sventolava il suo ricciolo come una frusta […] Da G. Rodari, Il punto interrogativo)…

Continua a leggere

Punto e a capo. Iniziare un nuovo periodo (della vita)

Meditazione per la II Domenica di Avvento anno B 10 dicembre 2017   «Era un vecchio che pescava da solo su una barca a vela nella Corrente del Golfo ed erano ottantaquattro giorni ormai che non prendeva un pesce». E. Hemingway, Il vecchio e il mare, incipit   Ogni cammino ha bisogno di un inizio.…

Continua a leggere

Quel participio passato a cui è appeso il senso della vita

Meditazione per la Prima Domenica di Avvento (anno B) 3 dicembre 2017 Mc 13,33-37   «L’uomo è un cavo teso tra la bestia e l’oltreuomo», Nietzsche   Qual è la differenza tra un santo e un peccatore? – chiedeva talvolta Anthony De Mello. E, sorridendo, rispondeva: nessuna! Sono peccatori entrambi, solo che il santo lo…

Continua a leggere

Se la vita gira come una giostra senza meta

Meditazione per la Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo XXXIV domenica del T.O. Anno A 26 novembre 2017 Mt 25,31-46   «L’uomo dice che il tempo passa. Il tempo dice che l’uomo passa» T. Terzani   Alla fine si dicono le cose più importanti. Alla fine, quando saluti la persona che ami sapendo…

Continua a leggere

Il vantaggio di una sconfitta a tavolino Come evitare di giocarsi la partita della vita

Meditazione sul Vangelo della XXXIII domenica del T.O. anno A 19 novembre 2017 Mt 25,14-30   «Il buon senso c’era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune». Manzoni, I Promessi Sposi   La paura della novità, del cambiamento, la paura della responsabilità e del fallimento cerca in noi una giustificazione. E allora,…

Continua a leggere

Un contributo al Sinodo dei Vescovi su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

Un numero monografico sul tema del discernimento pubblicato dalla Rivista Credereoggi, in cui è possibile leggere il mio articolo “Chi è la persona che discerne?”. Nel numero altri interessanti articoli sul discernimento, visto da altre prospettive.

Continua a leggere