Solo per la soddisfazione di dirti di no! Non sempre sono quello che si vede

Meditazione sul Vangelo della XXVI domenica del T.O. anno A 1 ottobre 2017 Mt 21,28-32   Solo il tempo rivela l’uomo giusto; il malvagio, invece, lo riconosci in un giorno solo. Sofocle, Edipo Re   La relazione con il padre è da sempre il luogo in cui avvengono le cose più profonde, ma anche quelle…

Continua a leggere

Ti assicuro che sono un affare! Come vendersi sulla piazza del mercato

Meditazione sul Vangelo della XXV domenica del T.O. anno A 24 settembre 2017 Mt 20,1-16   Non c’è nulla che sia ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali. Don Milani, Lettera a una professoressa   Tra le mie letture di adolescente disadattato, ricordo un libro di un gesuita americano, Thomas Green, dal titolo inquietante: Buio…

Continua a leggere

Ma davvero i numeri non finiscono mai? Perché è matematicamente impossible non perdonare

Meditazione sul Vangelo della XXIV domenica del T.O. anno A 17 settembre 2017 Mt 18,21-35   Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.V. Hugo, I miserabili La parola ‘perdono’ nasce nel latino medievale per tradurre un’espressione presente in una favola scritta in greco, in cui si parlava del dono con cui veniva restituita la…

Continua a leggere

Chi dirà a Diogene la verità? Come è difficile trovare tracce di umanità!

Meditazione sul Vangelo della XXIII domenica del T.O. anno A 10 settembre 2017 Mt 18,15-20 È da presupporre che un buon cristiano deve essere propenso a difendere piuttosto che a condannare l’affermazione di un altro. Ignazio di Loyola   È proprio del mondo animale fare gruppo nei momenti di pericolo. Gli animali si trasformano in…

Continua a leggere

Cuccioli e principesse. La passione sempre fashion per le campane di vetro

Meditazione sul Vangelo della XXII domenica del T.O. anno A 3 settembre 2017 Mt 16,21-27   «Quando mi sarò unito a te con tutto me stesso, non esisterà per me dolore e pena da nessuna parte. Vedi che non nascondo le mie piaghe. Tu sei medico, io sono malato: tu sei misericordioso, io sono misero».…

Continua a leggere