Tertulliano, Sulla risurrezione dei morti, VIII,3

«Ed ancora, è la carne che viene lavata perché si purifichi l’anima, è la carne che viene unta perché l’anima sia consacrata, è sulla carne che si fa il segno, perché l’anima sia difesa, è la carne che viene adombrata dalla imposizione delle mani, perché poi anche l’anima sia illuminata dallo Spirito, è la carne…

Continua a leggere