Contemplare il Natale

Fragile germoglio   Le parole cadono silenziose una dopo l’altra senza interruzione, senza scomporsi nell’inutile finzione di speranze vane, ma preziose.   Le cose, i giorni e i cuori, tutto avvolge la tenebra padrona. Le paure giunte le fan corona E neppur l’angoscia se ne tiene fuori.   Dove non vedo, il cuore sente, fragile…

Continua a leggere

Con tutta franchezza, è meglio se cresci in fretta! Letterina aperta a Gesù ancora bambino

Meditazione per Natale Non vivono fino alla morte se non quei molti che restano fanciulli tutta la vita. G. Leopardi   Caro Gesù, non so se ti ricordi di me. Ci siamo incontrati in quella notte che sembrava non finire mai. Era inverno, ma forse il freddo era più nel mio cuore che sui rami…

Continua a leggere