7 commenti

  1. Non c’è sofferenza più grande nell’avere consapevolezza della sofferenza
    degli altri, ed essere nell’impossibilità di poterli aiutare !
    L’Amore non è solo un sentire interiore, ma ha bisogno di essere realizzato.

    ” Un osso al cane non è Carità. Carità è l’osso diviso con il cane, quando
    sei affamato quanto il cane .”
    Jack London

    Non si può andare in Chiesa a pregare e dimenticarsi di una famiglia bisognosa
    sul proprio pianerottolo. Bene ha fatto il Santo Padre a ricordarcelo !
    Chissà forse è il caso di ” adottare ” un vecchietto abbandonato in un ospizio
    o in un ospedale, un minore a rischio, una donna vedova sola e abbandonata
    con figli, una famiglia multiproblematica etc.
    Condividere non solo il pane, ma anche le sofferenze, i pensieri, e perchè no,
    anche i momenti di gioia.
    Solo così possiamo essere riconosciuti, da come ci amiamo !
    Sono un pochino stanco, vi lascio con il titolo di un famoso libro:

    ” Và dove ti porta il cuore ”

    Con la fede in Cristo risorto

    VINCENZO

  2. PERSEVERANTI NELLE CARITA’

    Signore nostro Dio,
    vogliamo affidarti
    il nostro servizio in Caritas :
    la condivisione con gli ultimi,
    le attese dei poveri,
    il tentativo di educare
    alla giustizia e alla pace.

    La nostra è un goccia d’acqua nell’oceano,
    la piccola pietra nel muro
    di una grande cattedrale,
    l’ultima ora di lavoro nella tua vigna.
    Noi proveremo a metterci
    responsabilità e passione,
    umiltà e gioia,
    fedeltà a una storia di salvezza più grande
    che dà senso all’impegno di ciascuno
    e prospettiva ultima ai molti progetti.

    O Dio Padre, Figlio e Spirito Santo,
    Santa Trinità che sei abbraccio
    sconfinato d’amore,
    Dio grande più del nostro cuore,
    ti affidiamo la sofferenza dei piccoli,
    la fatica degli esclusi,
    l’angoscia dei senza-speranza.

    Rendi le loro e le nostre vite
    degne di essere vissute
    poichè Tu sei
    Carità che tutto copre e perdona,
    tenerezza e forza,
    giustizia e riconciliazione,
    energia e riposo.

    Donaci la forza di dire il nostro ” Si ”
    ai bisogni dei fratelli,
    alle speranze della gente,
    ai cammini delle comunità
    perchè ogni opera cui poniamo mano
    sia risposta pronta e fedele
    alla tua Carità che sta trasformando
    il cuore della Chiesa e la storia del mondo.

  3. L’inno all’amore

    Ora vi insegno qualè la via migliore:

    13 1 Se parlo le lingue degli uomini
    e anche quelle degli angeli,
    ma non ho amore,
    sono un metallo che rimbomba,
    un strumento che suona a vuoto.
    2 Se ho il dono di essere profeta
    e di conoscere tutti i misteri,
    se possiedo tutta la scienza
    e ho tanta fede da smuovere i monti,
    ma non ho amore,
    io non sono niente.
    3 Se do ai poveri tutti i miei averi,
    se offro il mio corpo alle fiamme,
    ma non ho amore,
    non mi serve a nulla.
    4 Chi ama
    è paziente e generoso.
    Chi ama
    non è invidioso
    non si vanta
    non si gonfia di orgoglio.
    5 Chi ama
    E’ rispettoso
    Non cerca il proprio interesse
    non cede alla collera
    dimentica i torti.
    6 Chi ama
    Non gode dell’ingiustizia,
    La verità è la sua gioia.
    7 Chi ama
    E’ sempre comprensivo,
    sempre fiducioso,
    sempre paziente,
    sempre aperto alla speranza.
    8 L’ amore non tramonta mai :
    cesserà il dono delle lingue,
    la profezia passerà,
    finirà il dono della scienza.
    9 La scienza è imperfetta,
    la profezia è limitata,
    10 ma quando verrà ciò che è perfetto,
    esse svaniranno.
    Quando ero bambino
    parlavo da bambino,
    come un bambino
    pensavo e ragionavo.
    Da quando sono un uomo
    Ho smesso di agire così.
    12 Ora la nostra visione è confusa,
    come in un antico specchio;
    ma un giorno saremo faccia a faccia
    dinanzi a Dio.
    Ora lo conosco solo in parte,
    ma un giorno lo conoscerò pienamente
    come lui conosce me.
    13 Ora ci sono tre cose che non svaniranno :
    fede, speranza, amore.
    Ma più grande di tutte è l’amore.

    I doni dello Spirito per il bene
    Della comunità

    14 1 Cercate dunque di vivere nell’amore,

  4. “la responsabilità per l’altro mi incombe, non la scelgo, di fatto me la trovo sempre davanti” E.Lévinas. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...