meditazioni

Parole per domani

1 dicembre 2020

Martedì della prima settimana di Avvento

UNA LUCE

Is 11

6Il lupo dimorerà insieme con l’agnello,
la pantera si sdraierà accanto al capretto;
il vitello e il leoncello pascoleranno insieme
e un fanciullo li guiderà.

Lc 10

21In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse: «Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così a te è piaciuto. 

LA PAROLA PER DOMANI Èlode

Alcune persone passano tutta la vita o gran parte di essa a lamentarsi. Il loro sguardo è puntato su quello che non va o non funziona. Il lamento avvelena la vita e induce a vedere gli altri come nemici o avversari.

Il lamento si concentra sul peso del passato o sulle difficoltà del presente, impedendo di alzare lo sguardo per guardare un po’ più lontano. Il lamento non contempla promesse e speranze. Al contrario, vivere la vita come una lode vuol dire credere alla possibilità del futuro, vuol dire che nella vita c’è spazio per la gratuità e il dono.

Per questo, le persone che sanno lodare sono le persone semplici, non perché ingenue o ignoranti, ma perchè si sentono piccole, sentono che la vita non è una pretesa arrogante da rivendicare. Sono le persone che si sanno meravigliare, senza lasciarsi intrappolare dai pensieri che generano sospetti e rivalità.

UN IMPEGNO

Durante la giornata prova a guardare con attenzione se c’è qualcosa per cui potresti rendere lode a Dio.

8 commenti

  1. Ogni mattina recito le lodi con i frati minori dell’opera di San Francesco e la mia giornata trascorre nel Signore. Sento maggior pace.

  2. Ecco stasera ti offro le ingiustizie e le offese ricevute e le metto nelle tue mani. Essere ultimi è un privilegio che accorcia la strada verso di te.

  3. Ogni sera ringrazio il Signore per qualche piccola cosa che durante la giornata me lo ha fatto sentire vicino e presente!
    Ieri, ad esempio, per i pochi minuti di preghiera in una vecchia chiesa di campagna deserta!

  4. Gloria ,onore e potenza a Dio creatore dell’alba che illumina le tenebre , annuncia un nuovo giorno, accompagna l’inizio della mia giornata e mi ricorda che Tu Dio nella semplicità hai racchiuso e creato cose grandi. Onore e lode a te mio Dio ..

  5. Gioisco della lode di Gesù, partecipo alla sua benedizione e cambia il mio sguardo sulla vita e sulle cose. L’ attenzione alla piccolezza e alla minorità è già motivo per lodare. Questo testo del Vangelo era molto caro ad un gesuita che mi ha molto illuminato: padre Pio Parisi. Lo ricordo:- Ti benedico Padre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: